Progetti e collaborazioni

SCROLL DOWN

Fare ricerca in Salov significa collaborare costantemente con enti di ricerca pubblici e soggetti privati in ottica di contaminazione delle competenze.

Da alcuni anni il nostro laboratorio collabora con l’Università di Pisa, di Siena e altri laboratori privati per lo studio di nuove tecniche e processi analitici sia per l’olio di oliva che per la raffinazione degli oli greggi di semi.

Innovoil

Caratterizzazione e analisi del processo di raffinazione con lo scopo di ridurre i reagenti utilizzati, i consumi energetici e gli scarti dal processo, mantenendo inalterata la qualità del prodotto ma riducendo l’impatto ambientale e il rischio industriale.

Università e istituti di ricerca

Salov collabora con le università e gli istituti di ricerca attraverso progetti speciali e tirocini in azienda in ottica di rafforzare l’area di Ricerca e Sviluppo e avvicinare i giovani ad una realtà aziendale dinamica.

Il progetto Oliva Plus ad esempio nasce dalla collaborazione con il dipartimento di chimica dell’Università di Pisa si pone l’obiettivo di sviluppare un olio di oliva a parametri nutraceutici e organolettici controllati attraverso il reintegro nell’olio di oliva di alcuni componenti che vengono dispersi nel corso del processo di raffinazione.

Impianto pilota

Dal 2012 Salov ha attivo un impianto pilota di raffinazione degli oli vegetali che permette di stimare la richiesta energetica di ogni fase e la risposta in termini qualitativi del prodotto finito. L’impianto riproduce tutte le fasi del processo produttivo: viene analizzata la reazione del prodotto, valutato il fabbisogno di energia, stimata la possibilità di recupero energetico e verificata la qualità dell’olio a fine ciclo. L’obiettivo è valutare le lavorazioni degli oli di semi greggi da un punto di vista economico e di fattibilità tecnica.

Life Resilience

Come unica realtà italiana privata, Salov entra nel progetto finanziato dalla Comunità Europea Life Resilience che vuole arginare e contrastare la diffusione del batterio Xylella fastidiosa, in grado di danneggiare irreversibilmente la produzione olivicola europea.